RSS

Archivi categoria: Libri

Senso comune e creatività. Nuove prospettive della comunicazione sociale

Dall’arte alla fiaba, dal cinema ai network, dalla televisione alla net-art, dalla pubblicità sociale al teatro e alla musica di strada etc., il testo si muove alla ricerca di motivazioni creative utili a svelare abilità e talenti produttivi e a indirizzarli in una prospettiva di condivisione di scopi comuni finalizzata all’ottimizzazione delle relazioni interpersonali e delle proprie competenze sociali e comunicative.

Il libro è curato da Ave Appiano e realizzato con la partecipazione di numerosi autori, tra i quali: D. Agresta, A. Appiano, G. P. Caprettini, G. Carluccio, G. P. Consoli, E. Cucco, V. De Venuto, F. Fabbri, L. Fiorini, M. Fulcheri, G. Gastaldello, P. Gaudio, G. Lughi, D. Marchetti, P. Maurutto, R. Pagani, A. Parola, M. Pasquali, A. Pontremoli, G. C. Sciolla, A. Soggia, R. Tomba, F. Trovarelli, M. C. Verrocchio.

[A. Appiano, a cura di, collana universitaria Le Muse, ISBN 9788889671139] | 23 Marzo 2010

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 febbraio, 2010 in Comunicazione sociale, Libri

 

Tag: ,

Parola di Testimonial, tra anima commerciale e no profit

È stato selezionato per il Premio Lamerica 2009 e il Premio Castiglioncello 2009 per la comunicazione il libro Parola di Testimonial (Lupetti editore) di Alessandro Aquilio. Il volume ripercorre la storia della tv italiana, filtrata attraverso lo sguardo della pubblicità e della sua tecnica preferita: il testimonial, analizzato in ambito commerciale e non profit.

Aquilo, già tra gli autori del libro Brand Imagination pubblicato due anni fa con Isedi, analizza la situazione della pubblicità italiana, in particolare il legame marca-testimonial e marca-consumatore. Non sempre infatti i risultati sono stati pari alle attese. Il testimonial, infatti, non è sempre capace di trasformare in oro tutto ciò che tocca. È per questo motivo che la scelta di chi deve portare un messaggio deve essere preceduta da attente riflessioni strategiche, da presupposti che favoriscano l’incontro tra le due identità, quella del brand e quella del personaggio.

Ormai, quindi, affidare i messaggi pubblicitari ad una persona famosa, uno sportivo, un attore o lo stesso produttore del bene, è quasi una costante nei messaggi degli spot. Ma possiamo fidarci davvero di loro? L’autore – che è cultore della materia in Teorie e Tecniche della comunicazione pubblicitaria presso l’Università di Macerata e collabora con la cattedra di Linguaggi e stili della Comunicazione d’impresa presso l’Università La Sapienza di Roma – prova a rispondere a tutte queste domande analizzando la figura del testimonial dai suoi albori ad oggi: dal Carosello degli anni Cinquanta, agli sfavillanti anni Ottanta, alla globalizzazione della società contemporanea. Momenti diversi, culture storiche variegate, programmi televisivi e tempi per gli spot variabili e profondamente mutati. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 ottobre, 2009 in Comunicazione sociale, Libri

 

Tag: ,

Fare notizia con il no profit

fare-notizia-con-no-profit

Creare un ponte tra chi opera in ambito sociale, in special modo nelle organizzazioni non profit, e il mondo della stampa è l’ idea da cui sono partite Antonella Galli e Silvia Nidasio, autrici del libro.

Il testo indaga la realtà dell’informazione sociale, sfatando alcuni luoghi comuni ed evidenziando i veri obiettivi che questa deve raggiungere. Si propone di chiarire quali strumenti comunicativi possono essere utilizzati da un addetto stampa o da un referente della comunicazione per riuscire a far breccia efficacemente nelle redazioni giornalistiche, così da arrivare a far conoscere ai lettori le tante realtà sociali che operano nel nostro Paese, nonché ad offrire notizie e informazioni utili sui servizi che esse offrono. Alcune interviste ad “addetti ai lavori” completano la trattazione.

Il volume è pensato anche per chi si avvicina al lavoro di comunicazione senza una preparazione professionale specifica e si fonda sull’esperienza dell’operato di diverse organizzazioni, di varia natura e dimensione, che le autrici hanno avuto modo di osservare e sperimentare in prima persona.

“Fare notizia con il non profit. Strumenti e strategie per la comunicazione sociale”, FrancoAngeli Editore.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 5 febbraio, 2009 in Libri

 

Tag: ,

I Policy Paper della Fondazione I-CSR

Seganlo che nel sito della Fondazione per la Diffusione della Responsabilità Sociale delle Imprese (I-CSR) www.i-csr.org sono stati pubblicati nella sezione primo piano “I Policy Paper della Fondazione I-CSR” che trattano rispettivamente il fenomeno della Responsabilità Sociale nel settore agroalimentare e nel settore edile. Per maggiori informazioni: Fondazione per la Diffusione della Responsabilità Sociale delle Imprese – segreteria@i-csr.it – Tel 02 36578500

 
 

Tag:

Oltre la discriminazione

E’ stato presentato ieri a Roma il manuale operativo “Oltre la discriminazione”, realizzato nell’ambito del progetto Sami – Spazi aperti per il mainstreaming interculturale –, che si propone nell’ambito dell’Iniziativa comunitaria Equal, di rafforzare le politiche di integrazione sociale, culturale e lavorativa degli immigrati di prima e seconda generazione, individuando buone prassi e modelli trasferibili sul territorio. L’elaborazione del manuale è il frutto di una collaborazione con la facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università La Sapienza di Roma. Il testo analizza le campagne di comunicazione sociale realizzate nel corso del 2006/07 da “Pane e Denti (possibilità e strumenti)” e da “Tratta NO! Un altro punto di vista”.

 
1 Commento

Pubblicato da su 30 gennaio, 2008 in Libri

 

Tag:

Primo rapporto sulla comunicazione sociale

Non è recentissimo, ma voglio invitarvoi a leggere il Primo Rapporto sulla Comunicazione Sociale in Italia realizzato nel 2005 dall’OCCS, l’Osservatorio sulle Campagne di Comunicazione Sociale di Torino. Il Rapporto rappresenta in Italia la prima fotografia completa di una disciplina che sta al confine tra le scienze della comunicazione e le politiche sociali, che oggi coinvolge soggetti diversi (Pubblica Amministrazione, le organizzazioni senza scopo di lucro, i professionisti della comunicazione) e assume sempre più rilevanza sul piano economico e sociale.Il lavoro si è posto l’obiettivo di fornire un quadro sistematico dei dati esistenti relativi al settore ed offrire qualche spunto di riflessione sugli sviluppi della comunicazione sociale nel nostro Paese ed in ambito europeo.

Il volume è suddiviso in dieci capitoli e si rivolge in modo particolare ai soggetti che si occupano dell’ideazione, della realizzazione, della pianificazione e della valutazione delle campagne di Comunicazione Sociale ed è inoltre indirizzato a tutti coloro che, a diverso titolo, sono coinvolti nello studio, nella produzione e nell’utilizzo della comunicazione sociale come i media, le imprese, le organizzazioni no profit e il mondo universitario e della ricerca.
Il Primo Rapporto sulla Comunicazione Sociale in Italia , edito da ERI RAI è reperibile nelle librerie.

Un abstract del Primo rapporto comunicazione sociale.

 

Tag: ,

Nasce Green Brand, un volume dedicato alle aziende verdi

Il libro raccoglierà casi aziendali e buone pratiche di marchi e imprese ‘sostenibili’, impegnati nell’abbinare le attività economiche e produttive con la tutela dell’Ambiente, e nel promuovere politiche aziendali eco-compatibili. È iniziata la ricerca e selezione di marchi e imprese ‘verdi’, dalle medie aziende alle multinazionali, da parte di B&p communication, che editerà il volume in uscita ad aprileTorino – Sarà dedicato alle aziende ‘verdi’, eco-compatibili e attente all’Ambiente. E comprenderà una ricerca in esclusiva per l’Italia, realizzata a livello internazionale da Ipsos-Mori, consultando cittadini e consumatori di tutto il mondo e analizzando la loro attenzione, il loro giudizio e i loro orientamenti nei confronti delle aziende che si dimostrano più o meno sensibili ai temi ambientali.
‘Green Brand’ è il volume che raccoglierà casi aziendali e buone pratiche di marchi e imprese impegnati nel promuovere politiche aziendali eco-compatibili e responsabili, in linea con uno Sviluppo sostenibile, e nell’abbinare le proprie attività economiche e produttive con la tutela dell’Ambiente, del territorio e delle risorse naturali.
E già il titolo in inglese è più che esplicito: ‘Marchio Verde’, a sottolineare che, per trovare posto all’interno del volume e nella panoramica di aziende e società che verranno presentate e descritte, di ogni dimensione e settore di attività, dalla media azienda alla grande multinazionale, dall’impresa alimentare a quella automobilistica o di Tlc, ciascuna azienda dovrà soddisfare dei requisiti e rappresentare caratteristiche di sostenibilità ed eco-compatibilità, in ogni possibile forma: dalla riduzione di Anidride carbonica prodotta, ad esempio riducendo gli spostamenti in auto o in aereo dei dipendenti, al riciclo della carta, al minor consumo di energia elettrica, passando per abitudini alimentari e sociali in genere. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 gennaio, 2008 in Libri

 

Tag: ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: