RSS

Archivi categoria: Corsi e Seminari

IL FUTURO DEL NONPROFIT: CARTACEO O DIGITALE? SI DECIDE AL FESTIVAL DEL FUNDRAISING!

Professionisti della raccolta fondi, operatori del nonprofit e volontari si incontrano a Castrocaro Terme dall’11 al 13 maggio 2011 per aggiornare e raffinare strumenti, soluzioni e servizi del fundraising

11, 12, 13 maggio 2011: finalmente è possibile assicurarsi un posto alla quarta e tanto attesa edizione di quello che è diventato il principale luogo di incontro in Italia per fundraiser e professionisti che lavorano nel nonprofit e per il nonprofit. Un appuntamento irrinunciabile dove poter definire quali strumenti di comunicazione adottare nel 2011 per raccogliere fondi in modo più efficace ed efficiente.

 

DIGITALE Vs CARTACEO: INNOVARE O RESISTERE?

E’ il grande tema che guiderà il Festival 2011. Di fronte alla kermesse sulle tariffe postali per il nonprofit, scatta naturale la domanda: passare on-line conviene? Dalla plenaria iniziale a quella finale di venerdì si affronterà la questione scottante: qual’è il sistema di comunicazione migliore per la raccolta fondi? Off-line oppure on-line? Traditional o digital? Investire sulla carta o sul web? Interverranno due massimi esperti di raccolta fondi e comunicazione a livello mondiale: Adrian Sargeant e Bill Toliver. “Si tratta del match più atteso del Festival” sottolinea Valerio Melandri presidente dell’Associazione che organizza il Festival, “si assisterà a una sfida unica caratterizzata dall’incalzarsi di dati, test e ricerche all’insegna di un fundraising migliore: le ricerche sulla potenza dei sistemi off-line di Adrian Sargeant contro il pensiero innovativo e al passo con il cambiamento sociale di Bill Toliver. E’ l’unica occasione in Italia per confrontarsi con l’esperienza di questi due fundraiser di fama mondiale.”

IL PROGRAMMA

Strutturato sul modello delle sessioni parallele, il Festival prevede 61 incontri, tra sessioni plenarie, workshop, special workshop e case study, assieme ad alcuni dei massimi esperti di raccolta fondi nazionali ed internazionali. Read the rest of this entry »

 

Tag:

Il professionista della “buona causa”. Intervista al prof. Valerio Melandri

Stanno per scadere le iscrizioni al Master in fundraising dell’ateneo di Forlì. Disponibili borse di studio. Intervista a Valerio Melandri

 

Fundraising: ecco un settore che tira e che, con ogni probabilità, continuerà a crescere anche in futuro. Basta guardare ai numeri dell’ufficio placement del Master promosso dalla Facoltà di Economia di Forlì. “Siamo arrivati alla nona edizione del Master in Fundraising e non abbiamo un solo disoccupato” spiega il professore Valerio Melandri. “Sono convinto- prosegue il direttore- che il professionista che opera in questo settore e quindi prevalentemente all’interno delle organizzazioni nonprofit, sia il soggetto portante di un nuovo modo di concepire il sistema economico, orientato più all’etica e alla buona causa che alla logica del profitto”.

 

Cosa vuol dire lavorare nel fundraising?
“Questa parola, tradotta dall’inglese, non significa semplicemente “raccogliere fondi”, bensì incrementare le risorse necessarie per sostenere azioni e progetti senza fini di lucro. In questo senso, il fundraising è un’attività strettamente collegata alle organizzazioni nonprofit che hanno l’obbligo per definizione di reinvestire tutti i loro utili per scopi sociali. Negli ultimi anni, il fundraising viene tuttavia praticato anche da enti e servizi pubblici o da aziende che promuovono iniziative che non hanno come concetto portante il guadagno”. Read the rest of this entry »

 

Tag: , , , ,

COMUNICARE IL SOCIALE: QUEL FILO ROSSO CHE UNISCE GIORNALISMO E FUNDRAISING

Terre di mezzo-street magazine nel mese di novembre propone un percorso teorico-pratico tenuto da giornalisti, fotoreporter, copywriter e art director. Sei moduli di lezioni ideati per volontari e operazioni di associazioni non profit/onlus/fondazioni, con l’obiettivo di metterli nelle condizioni di informare, comunicare e coinvolgere il pubblico e i loro sostenitori in modo sempre più professionale.

La serietà di una realtà non profit si misura anche dalla qualità delle informazioni che trasmette, dalle fonti e dai dati che utilizza. Un altro nodo cruciale è la modalità di comunicazione, la scelta delle leve di cui si serve per sensibilizzare il pubblico alla propria causa , la conoscenza e padronanza dei media (stampa, web, social network, video, radio, affissioni, eventi, guerrilla marketing, flash-mob).

In ognuno dei sei incontri (18 ore di docenza) sarà presentato un tema diverso: Notizie e storie (il rapporto tra giornalisti e associazioni), L’attività di ufficio stampa, Comunicazione e la sensibilizzazione (le campagne stampa nei diversi media), Far vedere e far capire: il rapporto tra testo e immagine e, infine, Un focus speciale sul caso Africa. Inoltre gli allievi potranno avvalersi di un servizio di tutoring. Read the rest of this entry »

 

Tag: , , ,

Kuminda, si parte! Domani prende il via la festa del diritto al cibo

In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, che si celebrerà il 16 ottobre, Kuminda metterà in luce le esperienze virtuose di produzione agricola, i progetti di cooperazione con i paesi del sud del mondo, le filiere di distribuzione più efficienti e sostenibili, le scelte di consumo più consapevoli.

Un festival che parlerà di sovranità alimentare e di cibo come diritto; di come “nutrire il pianeta” in maniera giusta e equa, valorizzando l’opportunità dell’Expo 2015 per educare, aggregare e costruire percorsi virtuosi su questi temi. Un luogo dove accanto agli appuntamenti culturali si potranno anche gustare i prodotti scelti per le loro caratteristiche di sostenibilità e coerenza. Un racconto che si servirà di molti linguaggi, come il teatro, il cinema, la narrazione. Kuminda sarà, infatti, caratterizzato da un fitto calendario di appuntamenti: incontri su alimentazione, agricoltura, sostenibilità, ma anche mostre, concerti e teatro. Non mancheranno le degustazioni di vini e formaggi gustosi e rispettosi dell’uomo e dell’ambiente. Read the rest of this entry »

 
2 commenti

Pubblicato da su 11 ottobre, 2010 in Convegni, Corsi e Seminari, Esposizioni

 

Tag:

Fundraiser professionisti o Professionisti del fundraising?

Due qualifiche, tante competenze, un Master in Fundraising per una formazione concreta e di eccellenza sul tema della raccolta fondi.

Forlì si prepara ad ospitare la nona edizione del Master in Fundraising per il Nonprofit e gli Enti pubblici, diretto dal prof. Valerio Melandri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

1 anno di studio, 16 weekend, 70 crediti formativi, 250 ore di didattica frontale, 400 ore di stage, ottimo job placement: il Master in Fundraising è il primo e unico corso universitario in Italia per chi vuole operare nel e per il nonprofit attraverso il fundraising. “Oltre il 95% delle persone che hanno svolto il master è occupata, non esiste in Italia un altro master universitario dove ci si possa formare in modo completo e approfondito sulla raccolta fondi, per lavorare a servizio di una buona causa. È una possibilità unica”. Lo afferma Valerio Melandri, direttore del Master, professore dell’Università di Bologna, responsabile scientifico del Centro Study Philanthropy e presidente del Comitato che organizza il Festival del Fundraising.

Il fundraiser, letteralmente “colui che raccoglie fondi”, mette a servizio delle buone cause le sue conoscenze di comunicazione, di pubbliche relazioni, di analisi, di management, di amministrazione e, non ultimo, di etica, per trovare i fondi necessari ad un’organizzazione nonprofit per crescere e perseguire i propri intenti.

Una professione che soddisfa contemporaneamente il desiderio di successo professionale e la volontà di attivarsi per un mondo migliore.

Forlì, 21 giugno 2010

Contatti

Master in Fundraising per il Nonprofit e gli Enti Pubblici

Tel.0543/374151; info@master-fundraising.it

 

Tag: , ,

Il progetto Microsoft per le mamme, in collaborazione con Acer e Chicco

E’ Milano la sede della nuova iniziativa mamma@web, corsi gratuiti di informatica di base rivolti a mamme di tutte le età, lavoratrici e non, organizzati da futuro@lfemminile, il progetto dedicato alle donne di Microsoft Italia.

L’impegno sul tema della tecnologia come chiave di sviluppo per le donne continua a ispirare nuove attività del progetto futuro@lfemminile, come questa iniziativa di formazione informatica per la mamma che vuole diventare anche “digitale”.

Il corso prevede moduli formativi nei giorni 5, 6, 7, 8, 13 Dicembre 2008 alle 10.30-14.00-17.00 e 14 dicembre 2008 alle 10.30, presso “La Casa del pane” ai Bastioni di Porta Venezia, in Piazza Oberdan.
Microsoft, promotore con Acer del progetto, organizza i corsi di informatica presso il Microsoft Expo Christmas 2008, uno spazio espositivo dedicato agli eventi, alla formazione, alle mostre tecnologiche, internet cafè e shopping tecnologico nel temporary shop, in collaborazione con BOW.it, portale specializzato in “tentazioni tecnologiche”

I contenuti del corso, trasmessi con la massima semplicità, avranno come oggetto le conoscenze di base del funzionamento di un Personal Computer, i primi rudimenti di videoscrittura e la consultazione del web. Le partecipanti saranno introdotte alla conoscenza di base per l’utilizzo del computer nonché a facili nozioni per navigare in internet e utilizzare la posta elettronica. Come scrivere una lettera o organizzare il proprio archivio digitale, come pagare bollette e utilizzare i conti correnti on-line, come acquistare attraverso la rete, come consultare i giornali sulla rete internet o prenotare le vacanze: questi ed altri gli argomenti che saranno affrontati durante il corso attraverso esercitazioni pratiche che permetteranno alle partecipanti di sperimentare direttamente le competenze acquisite. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 9 dicembre, 2008 in Corsi e Seminari, Notizie

 

Tag: , ,

Venezia: seminario sulla comunicazione sociale

Quali caratteristiche e specificità ha la comunicazione sociale? Quali sono le strategie e le tecniche del marketing sociale? Quali gli strumenti di comunicazione partecipata, dal bilancio sociale al found raising?

A questi e ad altri interrogativi rispondono Stefania Tamborini e Valentina Casiraghi in una due giorni tutta dedicata alla comunicazione sociale dal titolo “Comunicare il sociale”, seminario monotematico che l’ Associazione “Comunicazione Pubblica” in collaborazione con la Regione del Veneto organizza a Venezia.

Con questo percorso formativo che integra più metodologie didattiche, l’Associazione Comunicazione Pubblica vuole rispondere all’esigenza di aggiornamento e qualificazione delle professionalità che operano nei diversi sistemi della comunicazione e informazione delle Pubbliche Amministrazioni, di quanti vogliono ampliare le proprie conoscenze di comunicazione pubblica e di chi lavora per le Pubbliche Amministrazioni. Read the rest of this entry »

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 aprile, 2008 in Corsi e Seminari

 

Tag:

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: