RSS

“La primavera del rispetto” invade piazza Nettuno

02 Apr

I bambini hanno donato bulbi di gladiolo per invitare tutti a farsi “giardinieri di civiltà”.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Chi ha attraversato piazza del Nettuno venerdì mattina si è trovato a ricevere un insolito regalo: un bulbo di gladiolo, incartato in una confezione che ricicla i sacchetti con cui giunge il pane nelle mense scolastiche, con un’etichetta disegnata dai bambini delle scuole elementari. Assieme a un volantino, che spiegava il perché del dono distribuito dai giovani “attivisti”: il gladiolo rappresenta simbolicamente il rispetto, quel rispetto per le persone e per i beni comuni di cui spesso anche a Bologna si avverte la mancanza. L’invito è quello di piantarlo e farlo crescere, e contemporaneamente, coltivare la bellezza della città, la cortesia verso gli altri e il rispetto per l’ambiente. Non solo metaforicamente, i bambini delle scuole Bombicci, Monterumici e De Amicis hanno esortato a trasformarsi quindi in “giardinieri di civiltà”. Come il gladiolo ha bisogno di cure per crescere, così una città ha bisogno dell’affetto dei suoi abitanti per essere accogliente. L’auspicio è che Bologna torni ad essere capitale del senso civico in Italia, esempio di una società costruita sulla fiducia negli altri, sul rispetto della legalità, sulla coscienza dei propri diritti ma anche dei propri doveri.

I bulbi di gladiolo sono stati distribuiti anche in 60 scuole dell’infanzia ed elementari. Nei prossimi mesi ne dovrebbero fiorire 15.000. L’iniziativa, giunta al secondo anno, vuole anche richiamare l’attenzione alla Basilica delle Sette Chiese di Bologna con l’invito a contribuire al suo restauro.

“La primavera del rispetto” è parte del progetto, “La città civile” che vede la promozione di attività didattiche e azioni di comunicazione rivolte a tutta la città sui temi dell’educazione civica. Il progetto è promosso da: Centro Antartide, Regione Emilia-Romagna, Azienda Usl di Bologna, Avola coop, Coop Adriatica, Legacoop, Manutencoop, Conad, Fondazione Villa Ghigi, Centro Agricoltura Ambiente con il patrocinio dell’Università, della Prefettura e della Provincia di Bologna, dell’Ufficio Scolastico Provinciale e Regionale.

Centro Antartide, 051-260921

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 aprile, 2010 in Eventi

 

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: