RSS

La Filarmonica della Scala celebra la beatificazione di Don Carlo Gnocchi

27 Ago

Chung Marco Brescia

Una serata straordinaria per celebrare la beatificazione di Don Carlo Gnocchi. Un evento d’eccezione per ricordare la figura dell’indimenticato “papà dei mutilatini”, figura di spicco dell’Italia del secolo scorso, milanese illustre e illuminato sacerdote ambrosiano che la Chiesa proclamerà beato in piazza Duomo domenica 25 ottobre. Il concerto sarà realizzato a sostegno delle attività della Fondazione, che oggi porta il nome del grande imprenditore della carità, attiva nel nostro Paese e nel mondo accanto a disabili, anziani, malati terminali e persone in stato vegetativo.

La Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus invita i grandi appassionati di musica, l’intera città di Milano e i tantissimi “amis della baracca” di Don Carlo, al Concerto Straordinario dell’orchestra Filarmonica della Scala diretta dal Maestro Myung-Whun Chung, con la partecipazione del pianista Ivo Pogorelich.

Il programma della serata prevede l’esecuzione dei brani di due autori della grande scuola russa: il Concerto n. 2 in do min. op. 18 per pianoforte e orchestra di Sergej Rachmaninov e la Sinfonia n. 6 in si min. op. 74 “Patetica” di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Il Maestro Myung-Whun Chung tornerà sul podio del teatro milanese a dirigere l’orchestra Filarmonica della Scala con la quale vanta un rapporto privilegiato e che ha guidato in più di 50 concerti, oltre che nelle tournée in Asia nel settembre 2008 e in Spagna, Germania e Turchia quest’autunno.

Sarà inoltre l’occasione di rivedere sul palco il pianista Ivo Pogorelich, che negli ultimi dieci anni ha ridotto notevolmente il numero di esibizioni in pubblico, prediligendo i concerti a scopo benefico. Il debutto di Pogorelich è legato all’aneddoto della sua eliminazione al Concorso internazionale per pianoforte intitolato a Frederick Chopin, tenutosi a Varsavia nel 1980, che provocò l’abbandono della giuria da parte della pianista argentina Martha Argerich, in disaccordo con gli altri membri della commissione. Da allora Pogorelich si è esibito con tutti i maggiori direttori e ha inciso un vasto repertorio per Deutsche Grammophon.

L’evento ha ottenuto l’adesione del Presidente della Repubblica, oltre che il Patronato della Regione Lombardia e i Patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Provincia di Milano e del Comune di Milano.

Biglietti da 15 a 200 euro (esclusi diritti di prevendita).

Informazioni, prenotazioni e prevendite telefoniche al numero 02 465.467.467.
Possibilità di pagamento anche con carta di credito.

Coordinamento generale e Ufficio stampa:

Alice Oggioni – Alessandra Romanati

Aragorn – Comunicazione, eventi, fund raising per il non profit

Tel  02 465 467 80/44 – Fax 02 465 467 77

aliceoggioni@aragorn.it; alessandraromanati@aragorn.it

Nato a San Colombano al Lambro nel 1902, Carlo Gnocchi venne ordinato sacerdote nel 1925. Assistente d’oratorio per alcuni anni, fu poi nominato direttore spirituale dell’Istituto Gonzaga dei Fratelli delle Scuole Cristiane. Allo scoppio della guerra si arruolò come cappellano volontario e partì, prima per il fronte greco-albanese, e poi – con gli alpini della Tridentina – per la campagna di Russia. E fu assistendo gli alpini feriti e morenti durante il dramma della ritirata che che maturò in lui l’idea di realizzare una grande opera di carità, che trovò compimento, a guerra finita, nella Fondazione Pro Juventute. Morì il 28 febbraio 1956. L’ultimo suo gesto profetico fu la donazione delle cornee a due ragazzi non vedenti quando ancora in Italia il trapianto d’organi non era regolato da apposite leggi.

Istituita oltre mezzo secolo fa per assicurare cura, riabilitazione e integrazione sociale ai mutilatini, vittime della barbarie della guerra, oggi la Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS continua ad occuparsi di ragazzi portatori di handicap, affetti da complesse patologie acquisite e congenite; di pazienti di ogni età che necessitano di interventi riabilitativi neurologici, ortopedici, cardiologici e respiratori; di assistenza ad anziani non autosufficienti, malati oncologici terminali e pazienti in stato vegetativo persistente. Intensa, oltre a quella sanitario-riabilitativa, socio-assistenziale e socio-educativa, è l’attività di ricerca scientifica e di formazione ai più diversi livelli. Riconosciuta Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, la Fondazione Don Gnocchi conta oltre 5400 operatori tra personale dipendente e collaboratori professionali. Le prestazioni sono erogate in regime di accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale in 28 Centri, distribuiti in 9 regioni.

[…] In tutta la sua vita, don Gnocchi fu «seminatore di speranza», così lo definì Giovanni Paolo II, tracciando così un luminoso sentiero di amore nel buio del dolore innocente. Fu un prete che in anni assai tormentati seppe con convinzione ed entusiasmo dare fiducia ai giovani e credere fermamente nel valore “santo” del dolore, soprattutto di quello innocente dei bambini. Fu un vero uomo di Dio, totalmente affidato al Signore Gesù, “roveto ardente” della sua vita, del suo ministero e del suo slancio apostolico.

(dalla lettera con la quale il cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo di Milano, ha annunciato la beatificazione di Don Carlo Gnocchi in programma a Milano, in piazza Duomo, il 25 ottobre 2009)

Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus

Emanuele Brambilla

P.le R. Morandi 6 – 20121 Milano

Tel 02 40 308 910

ufficiostampa@dongnocchi.it

http://www.dongnocchi.it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 agosto, 2009 in Eventi, Fund Raising

 

Tag: , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: