RSS

Matteo Marzotto Vice Presidente FFC: SPOT istituzionale

17 Mar
Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 17 marzo, 2009 in Campagne Sociali

 

Tag: , ,

Una risposta a “Matteo Marzotto Vice Presidente FFC: SPOT istituzionale

  1. Party girl

    3 aprile, 2009 at 3:03 pm

    Quando ero solo una studentessa della facoltà di lettere con il sogno di fare la copywriter(o la regista di spot pubblicitari)conobbi alla festa un simpatico ragazzo di Valdagno,veramente molto ben vestito.Scambiammo solo poche parole,poi si dileguò.Dopo circa mezz’ora mi ritrovò in lacrime nella stanza dei cappotti(l’unica dove pensavo non mi avrebbe visto nessuno perchè era praticamente al buio),in piena crisi depressiva-esistenziale.Fui costretta a spiegargli che non ero pericolosa,però ero brilla,così attaccai a raccontargli tutti i fatti salienti della mia vita.Anche se,immagino,non dovesse importargli molto.Alla fine,cominciai a fargli domande sulla sua vita,e così mi parlò della sua famiglia,dei suoi amici,delle sue passioni sportive.Intanto pensavo che nei film le ragazze ubriache sono sempre maledettamente affascinanti,ad esempio Audrey Hepburn in “Colazione da Tiffany”o Grace Kelly in”High Society”,mentre nella vita reale non è mai così.Io ad esempio dovevo essere orrenda,con i miei capelli troppo ricci,un vestito impietoso e la faccia gonfia di pianto.Ma per fortuna eravamo solo noi due e potevo continuare a credermi quello che preferivo.Per questo non volli dirgli il mio nome.Forse non aveva intenzione di parlarmi della sorella e di quella misteriosa malattia dal nome difficile da ricordare,ma è capitato.A volte qualcuno ci chiede aiuto e non sappiamo come darglielo,altre volte qualcuno soffre senza che gli altri se ne rendano conto.Altre volte capita che un ragazzo gentile,anche se dai modi decisi,si tenga dentro un dolore che lo affligge e una ragazza bizzarra si convince di avere a portata di mano il rimedio.Solo lei e nessun altro.Sicuramente i fumi dell’alcool cominciavano a farsi sentire.Il rimedio consisteva in una GrandiosaCampagnaPubblicitaria per fare conoscere la sua Fondazione.E lui,lui era perfetto come testimonial.Davvero perfetto.Aveva vissuto in prima persona il dramma di una famiglia con un malato di fibrosi cistica.In più si presentava bene,molto bene.Assertivo ,concreto,sensibile;vi ho già detto che era anche carino?Un testimonial splendido,non avrei potuto chiedere di meglio neppure se fossi stata una pubblicitaria professionista!Le donne,poi,lo avrebbero trovato molto affascinante.Dopotutto,ero una donna anch’io e lo trovavo..ecco,era il testimonial perfetto e lo trovavo..llo trovavo..un ragazzo perbene,ecco! Ma dove lo avevo già visto?
    Prima di allontanarsi gli chiesi il Nome:”Matteo.Se chiedi di me,a Milano mi conoscono tutti:”Pensai che stesse bluffando,ma andava bene così.Ero quasi sicura che non avrei mai più sentito parlare di lui. D’altronde lo avevo praticamente sequestrato,impedendogli di partecipare alla festa insiema agli altri.Invece…davvero,a volte la vita copia il cinema;rivederlo in video è stata un’emozione grandissima!Anche se il video non l’ho girato io.E non sono mai riuscita a diventare pubblicitaria.

    p

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: