RSS

Torna la campagna “Quando guidi rispetta l’anziano che sarai”. Vito invita con un post-it a dare un passaggio alla civiltà.

13 Gen

“Sulla strada dai un passaggio alla civiltà” si legge su un post-it insolito firmato dall’attore Vito. E’ il messaggio con cui torna la campagna di sensibilizzazione “Quando guidi dai un passaggio alla civiltà” che vuole richiamare tutti a un maggiore senso di responsabilità sulle strade. Al rispetto, in particolare, di anziani, bambini, portatori di handicap.
Il post-it firmato da Vito sarà distribuito a tutti i bambini delle scuole elementari bolognesi con l’invito a collocarlo sul cruscotto dell’auto dei propri genitori.
La campagna “Quando guidi rispetta l’anziano che sarai” è promossa da istituzioni, scuole, associazioni tra cui Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uil Pensionati, Centro Antartide, Osservatorio per l’educazione e la sicurezza stradale della Regione Emilia-Romagna, Comune e Provincia di Bologna, Associazione Orlando, Coop Adriatica, Università Primo Levi.
Per il lancio della campagna sono state collocate in Piazza Maggiore 336 sedie a simboleggiare le vite perdute sulle strade di Bologna nel periodo 1998-2007. Su ogni sedia il nome, l’età, la tipologia delle vittime (pedone, ciclista, automobilista…) e una rosa. I feriti nello stesso periodo sono stati 37.000.

Tra questi, secondo le stime dell’Istituto Superiore di Sanità, circa 1.000 hanno subito invalidità permanenti. Ogni anno, mediamente, i morti sono stati più di 30 e 3.700 i feriti.
Dietro a questi numeri ci sono quindi altissimi costi umani, sociali, sanitari ed economici di cui l’opinione pubblica non è però del tutto cosciente. Le tragedie stradali troppo spesso vengono considerate un dramma privato. Un frutto del destino o del caso. In realtà sono soprattutto dovute al mancato rispetto delle regole e potrebbero quindi essere drasticamente ridotte semplicemente rispettando il codice della strada. Ad esempio un pedone investito a 30 km orari ha il 50% di possibilità di sopravvivere, ma solo il 10% di possibilità se investito a 50 km orari, mentre oltre i 60 km orari non ha speranza.
La regia della campagna è curata dal Centro Antartide.
info@centroantartide.it

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 gennaio, 2009 in Campagne Sociali

 

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: