RSS

Nel 2015 a Milano nessuno resti senza una dimora

30 Giu

“Se associazioni e istituzioni lavorano in rete, per l’EXPO possiamo davvero sperare che nessuno sia più costretto a dormire per strada”.
L’appello alle istituzioni dell’associazione Cena dell’Amicizia in occasione della festa per i 40 anni di volontariato a favore delle persone senza dimora.

Sabato 21 giugno, l’associazione Cena dell’Amicizia ha festeggiato al Parco Sempione i suoi 40 anni.
Nel corso del dibattito “Una città per tutti? Milano e i senza dimora”, i rappresentanti di istituzioni pubbliche e private (Comune di Milano, Provincia di Milano, Centro servizi per il volontariato, Fondazione Cariplo), di associazioni locali e nazionali (Cena dell’Amicizia, Federazione Italiana Organismi per le persone senza dimora), ricercatori e giornalisti hanno analizzato il fenomeno senza dimora a Milano.

Presenti in prima fila a promuovere la propria attività e a portare la propria testimonianza diverse Associazioni attive a Milano nel settore grave emarginazione: Ass. Veronica Sacchi, Ass. Parada, Ass. Ronda della carità e solidarietà, Opera S. Francesco, Opera Cardinal Ferrari, Scarp de Tennis, Insieme nelle Terre di Mezzo; una piccola fiera attraverso cui le Associazioni hanno aperto le porte a interessati e curiosi, a ricordare il fine comune che lega le loro diverse attività.

L’appello
A Milano questo inverno le persone censite per strada – ha spiegato la ricercatrice dell’Università Bocconi Michela Braga – erano circa 400 (1.150 quelle che dormono in centri di accoglienza, oltre a baraccopoli e campi rom), per l’85 per cento uomini, tutti con storie drammatiche e molto diverse tra loro.

Nel corso del dibattito, Cena dell’Amicizia ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra chi più spesso detiene le strutture – il Comune di Milano – e le associazioni e gli enti che promuovono la progettazione di nuovi servizi da parte del mondo del volontariato ed erogano fondi ad hoc, come la Fondazione Cariplo.

L’associazione ha chiesto con forza alle istituzioni di creare le condizioni per rendere concreta questa sinergia e ha auspicato che nell’anno dell’EXPO, si riesca a raggiungere o avvicinare l’ambizioso traguardo che la Commissione Europea ha posto proprio per il 2015: eliminare il fenomeno della homelessness nelle città dell’Unione Europea.

Il pranzo
Al dibattito ha fatto seguito un grande pranzo collettivo all’ombra del Castello Sforzesco, che ha visto sedere fianco a fianco persone senza dimora, Ospiti dei centri di accoglienza dell’associazione e comuni cittadini. Pasta fredda, arrosti focacce e torte preparate e offerte da famosi locali milanesi: living, Torre dei Gelsi, Serendepico, Bar Bianco e Salsamenteria Verdiana.

La guida
Un’occasione preziosa per superare il pregiudizio e il timore che spesso accompagnano la figura del “senza dimora”; per questo i volontari dell’Associazione hanno distribuito ai cittadini la guida, “Senza dimora: istruzioni per l’uso”: cosa fare e cosa non fare quando s’incontra una persona senza dimora. Un sintetico opuscolo per “non addetti ai lavori” che racconta chi è la persona emarginata, quali sono i suoi problemi e in che modo il comune cittadino può pensare di approcciarlo senza cadere in errore.

La mostra
L’evento ha ospitato la mostra fotografica “AL SEMAFORO” con la quale l’autore, il fotografo Fabrizio Capsoni, vuole rappresentare il disagio del mondo civile di fronte alla sempre più crescente emarginazione nei ricchi centri urbani come Milano.
Cena dell’Amicizia dal 1968 esprime i valori della condivisione e dell’attenzione agli altri, battendosi perché le persone emarginate non solo siano assistite ma possano anche essere reinserite socialmente. Per questo, oltre alla storica “cena” da cui prende il nome, l’associazione ha aperto nel tempo due Centri di Accoglienza Notturna, per uomini e donne, un Centro Diurno, ristrutturato 21 appartamenti “protetti” e istituito un Centro Studi sulla grave emarginazione.

L’evento è stato organizzato con il patrocinio di Provincia di Milano, Assessorato alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali del Comune di Milano e con il patrocinio e il contributo di Fondazione Cariplo e Ciessevi.
Si ringraziano per la collaborazione: Rotary Club Arco della Pace, Rotary Club Corsico Naviglio Grande, Grafiche Rekord, Promedica, De Pedrini Spa, Fondazione Antonio Mazzotta, ATM, Vivaio Ingegnoli, Radio schu italique, Ne.Ca.Fiera.
Ufficio stampa Associazione Cena dell’Amicizia
Veronica Strocchia, Claudia Pozzi 347 7180355
Via Grazzini 12/2 – 20158 Milano
Tel 02 33220600
email comunicazione@cenadellamicizia.it
http://www.cenadellamicizia.it

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 giugno, 2008 in Notizie

 

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: