RSS

La lotta a leucemie e linfomi, il 21 giornata nazionale AIL

20 Giu

Per combattere i tumori del sangue non basta un giorno, ma può fare molto. Il 21 giugno è la giornata nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma. L’iniziativa dell’Ail, sotto l’alto patronato della presidenza della Repubblica, è promossa al fine di raccontare i progressi della ricerca e per essere sempre più vicini ai pazienti.

A differenza dei precedenti eventi, la giornata sarà dedicata al tema della “qualità della vita”: l’obiettivo è dare voce al paziente per capire le difficoltà che la convivenza con la malattia comporta e per fornire delle risposte più concrete ai suoi bisogni, cercando di garantirne le migliori condizioni di vita possibili. Comprendere il punto di vista del malato, capire il peso che ha su di lui la patologia e i trattamenti in termini, ad esempio, di stanchezza, dolore, mancanza di appetito e altri sintomi, nonché la funzionalità fisica, l’impatto sociale e il benessere emotivo, diventano un fondamentale obiettivo da raggiungere per la comunità medica. Nei casi in cui non può essere offerta al paziente una concreta opportunità di cura e/o guarigione, occuparsi di qualità di vita significa garantirgli un percorso dignitoso, riducendo al minimo le sue sofferenze.

Lunedì 23 giugno, inoltre, sarà attivo il numero verde “Ail – Problemi Ematologici”. All’800.22.65.24 risponderanno noti ematologi italiani, con l’intento di offrire, a coloro che chiameranno, informazioni riguardo alle malattie e ai centri di terapia. Per facilitare le telefonate, è previsto un calendario: dalle 8 alle 9.30 risponderà il professor Franco Mandelli, presidente dell’Ail. A seguire, fino alle 11, toccherà a Michele Baccarini, direttore dell’istituto di Ematologia e Oncologia medica “L. e A. Seràgnoli” al Policlinico Sant’Orsola di Bologna; poi, fino alle 12.30 sarà la volta di Fabrizio Pane, professore ordinario di Ematologia della Federico II di Napoli; il professor Giorgio Lambertenghi Deliliers, direttore del dipartimento di Ematologia della fondazione ospedale Maggiore di Milano, risponderà alle telefonate dalle 12.30 alle 14, dopo di lui, a dedicarsi del numero verde ci sarà Enrico Madon, direttore del dipartimento di Oncoematologia dell’ospedale Oirm – S. Anna di Torino. Nel pomeriggio, dalle 15.30 alle 17, sarà la volta di Pietro Leoni, direttore della clinica di Ematologia all’Umberto I -Torrette di Ancona, poi, fino alle 18.30, risponderà Sante Tura, professore emerito dell’Università degli Studi di Bologna. Infine, dalle 18.30 alle 20 interverrà Giuseppe Fioritoni, direttore dell’unità operativa di Ematologia clinica presidio ospedaliero di Pescara.

fonte: repubblica.it

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20 giugno, 2008 in Fund Raising, Notizie

 

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: